Il progetto RECIPLAST volge alla sua conclusione (e Garbo c’è)

Il 10 giugno 2022 Garbo parteciperà all’evento finale del progetto RECIPLAST, finanziato dalla Regione Piemonte nell’ambito della Piattaforma Bioeconomia (POR-FESR 2014-20).

Il progetto RECIPLAST volge alla sua conclusione. Finanziato dalla Regione Piemonte nell’ambito della Piattaforma Bioeconomia (POR-FESR 2014-20), il progetto si era posto l’obiettivo di migliorare l’ecosostenibilità della plastica utilizzata nei settori dell’imballaggio e dell’auto, mediante la messa a punto di processi di separazione, riciclo e valorizzazione di quelle frazioni di scarti post-consumo e industriali che a oggi presentano criticità nella loro capacità di riciclabilità e riuso. Le attività di ricerca sono state svolte grazie alla sinergia tra enti di ricerca ed aziende e hanno portato al raggiungimento di risultati importanti in termini di riduzione dell’impatto ambientale del fine vita di veicoli e imballaggi, rafforzando la competitività della filiera regionale dei settori coinvolti. La realizzazione di dimostratori di carattere industriale, infine, ha dato evidenza dell’elevata maturità tecnologica delle soluzioni tecniche sviluppate nel progetto.

Dopo essere stato prorogato fino al 13 giugno 2022 (una decisione è stata presa per venire incontro a tutte le difficoltà che molte aziende e industrie, spesso fondamentali per l’economia del loro territorio, hanno incontrato a causa della crisi di emergenza pandemica legata alla diffusione del virus COVID-19), però, è il momento di tirare le somme. Sarà questo il tema del convegno organizzato per il 10 giugno 2022 alla Sala Consiglio di Facoltà del Politecnico di Torino (Corso Duca degli Abruzzi 24, Torino).

Tra i partner che hanno ricevuto i finanziamenti e preso attivamente parte al progetto c’è anche Garbo Srl, da sempre leader nella ricerca di soluzioni originali e nell’individuazione di processi tecnologici nuovi e sostenibili che permettano di riempire il mercato di prodotti unici o distintivi. Non solo, tra i relatori dell’evento finale del 10 giugno 2022 ci saranno anche gli Ing. Beatrice Masaccesi e Valerio Vannozzi, che dopo il percorso di formazione in alto apprendistato in Garbo S.r.l. soltanto qualche mese fa hanno discusso la tesi del Master di II livello Gestione e progettazione di processi e impianti chimici sostenibili.

Per maggiori info vai su www.reciplast.it

Di seguito tutti i dettagli dell’evento.

09:30 – 09:40 > Registrazione
09:40 – 09:50 > Saluti istituzionali. Politecnico di Torino, Regione Piemonte
09:50 – 10:00 > Il progetto RECIPLAST: una risposta regionale alla sfida globale della plastica fine vitMarco Monti, Proplast
10:00 – 10:20 > Progetti di economia circolare per le PMI: l’esperienza virtuosa di ReciplastGabriele Muzio, API
10:20 – 10:40 > La gestione dei rifiuti di imballaggi in plastica post-consumoDavide Pollon, Corepla
10:40 – 11:20 > Valutazioni economiche ed ambientali della gestione ottimizzata dei veicoli fine vitaMatteo Guglielmino, Stellantis – Barbara Ruffino e Marco Ravina, Politecnico di Torino

Coffee break

11:40 – 12:00 Sviluppo di un processo avanzato di estrusione per la riduzione dei composti organici volatili e semivolatili dell’HDPE riciclato dai serbatoi di carburanteBruno Muscato, F.lli Maris – Valentina Gianotti, Università del Piemonte Orientale
12:00 – 12:20 Riciclo closed-loop nel settore auto tramite EVOREC Plastic Plus: l’esperienza tecnica e la valutazione LCA sulle PA da tessuto. Marco Girotto, F.lli Maris – Isabella Bianco, Politecnico di Torino
12:20 – 12:40 Valorizzazione del PET riciclato da vaschette alimentari mediante reticolazione dinamicaAlberto Fina, Politecnico di Torino
12:40 – 13:00 Sinergie tra la filiera packaging e auto come materiali fine vita per la realizzazione di protezioni antitrauma per impianti sportiviMaria Teresa Scrivani, Proplast – Walter Bresso, CMP Bresso

Lunch break

14:00 – 14:20 Filiere circolari per la plastica in Piemonte: dall’esperienza Reciplast allo sviluppo di nuovi percorsiRoberto Cavallo, Cooperativa ERICA
14:20 – 14:50 Riciclo chimico di scarti dal settore packaging e automotiveBeatrice Maria Massaccesi e Valerio Vannozzi, Garbo
14:50 – 15:10 Sviluppo di un processo di glicolisi e purificazione per la depolimerizzazione di poliuretani fine vita da interno veicoloMaria Teresa Scrivani, Proplast
15:10 – 15:40 Riciclo della gomma EPDM tramite l’estrusore bivite co-rotante: il processo di devulcanizzazione, l’analisi dei risultati e lo studio LCAMarco Girotto, F.lli Maris – Maria Paola Luda e Paola Rizzi, Università degli Studi di Torino
15:40 – 16:00 Piroli di imballaggi polimerici. Maria Paola Luda, Università degli Studi di Torino

Che cos’è il progetto RECIPLAST?

Il futuro è sostenibile. Il progetto RECIPLAST (appRoccio all’Economia CIrcolare per il riciclo di imballi e componenti auto fine vita in PLASTica) parte proprio da questa premessa, un punto fondamentale per lo sviluppo di un’economia circolare che riduca il suo impatto sul mondo in cui viviamo.

Finanziato dalla Regione Piemonte nel quadro POR-FESR 2014-2020, in riferimento al piano previsto dall’Unione Europea, il progetto RECIPLAST ha l’obiettivo di sviluppare una nuova strategia focalizzata sugli interventi che potrebbero garantire una crescita industriale intelligente, sostenibile e inclusiva. Le aree di innovazione sono diverse: l’innovazione industriale, la ricerca, l’innovazione per la salute, la società digitale e la valorizzazione del territorio. Nel concreto, RECIPLAST finanzia i suoi partner (tra cui anche Garbo Srl) nello sviluppo di soluzioni tecnologiche che siano in grado di favorire la separazione, il riciclo e la valorizzazione di rifiuti plastici. Rifiuti che, a oggi, ancora non riescono a essere del tutto sfruttati per il reimpiego nell’ottica di un’economia circolare.

E questo era solo l’inizio.

Parters

Partners associati